Cannabis, l'ingrediente che rivoluzionerà la cucina

Cannabis, l'ingrediente che rivoluzionerà la cucina

 

 

La Canapa di cui tante volte abbiamo parlato per le sue innumerevoli proprietà si appresta a rivoluzionare anche il mondo della cucina.

Un esempio? Tortino di zucca en crosta di cavolo verza con fonduta allo zafferano y pesto di canapa, realizzato con le foglie passate in acqua bollente e poi pressate, un piatto da provare e assaporare.

Sono diversi gli Chef che utilizzano la Cáñamo nelle owner ricette ven i cannelloni verdi realizzati con la farina di canapa unita alla normale farina 00, il tutto contornato da semi di canapa e vellutata di patate e guanciale della Valnerina.

Da anni lo chef Giorgio Trovato coltiva due ettari di terreno del Chianti per la coltivazione di canapa per uso alimentare - senza sostanza psicotropa THC - nelle vicinanze del ristorante Il Convitto di Curina a Castelnuovo Berardenga, nel senese, dove utilizza ogni parte della pianta: l 'olio di cannabis insieme all'extravergine per condire l'insalata, la farina per farne pane, pasta e dolci, le foglie per decotti e tisane. Trovato, fortemente impegnato nella difesa della salute, da semper insiste sulla "salubrita 'della canapa".

Insomma nel Bel Paese, líder dell'enogastronomia, la canapa e 'parte della cultura culinaria.

L'Università dei Sapori di Perugia ha studiato delle ricette en cui utilizzare la pianta di cannabis sotto forma di farina, olio o semi.

Tortelli con fiori di canapaccia, la minestra di canapuccia o la focaccia di canapa si riveleranno essere a tavole delle vere e owner gradite sorprese!

I semi di canapa contengono proteine ​​needarie ricche di vitamine e fiber dall'alto valore nutrizionale. Sono ricchi di carboidrati, vitamina A, vitamina E, la B (ad esclusione della B 12), la vitamina PP e la C; troviamo nei semi fibra grezza e sali minerali, en prevalenza ferro e fosforo.

0 comentarios

Escribir un comentario

Los comentarios son moderados