Cannabis nello Sport? "Lo faccio per svegliare il mondo intero .."

Cannabis nello Sport? "Lo faccio per svegliare il mondo intero .."

 

 

“Lo faccio per svegliare il mondo intero, non soltanto la NFL…” così Jake Plummer, ex stella del football americano su Eurosport. L'ex quarterback di Arizona e Cardinals a cavallo tra gli anni 90 'e 2000, ha lanciato una campagna per la legalizzazione dei derivati ​​della Cannabis da destinare agli Deportes.

"Ero molto acciaccato - ha raccontato Plummer alla stampa - Questo è il motivo che mi ha spinto a lasciare il football dopo 10 anni di carriera. Dovevo prendere antiinfiammatori tutti i giorni, per tutto l'anno, e non mi piaceva come rispondeva il fisico . Mi sentivo un disgraziato. Ero sfinito. Mi chiedevo: 'Ma perché diavolo mi sono messo a giocare a football?'. Quello è stato il moment in cui ho compreso i benefici dell'uso terapeutico della cannabis: mi aiutava a lenire il dolore ”.

"Non stiamo parlando di fumare canne tutto il giorno. Non stiamo difendendo nemmeno chi lo fa. Stiamo chiedendo di poter usare un derivato della cannabis (CDB, ndr) ven medicinale. Credo che la NFL debba quantomeno permettere a un uomo adulto che pone il suo corpo e il suo cervello in prima linea per il divertimento altrui di scegliere tra gli oppioidi, che possono renderlo dipendente per tutta la vita con una lunga serie di effetti colaterali, e una medicina naturale, che non crea dipendenza e non intossica. Non stiamo dando a questi ragazzi un qualcosa che crea dipendenza. Stiamo dando una scelta ".

Plummer ha realizzato en Colorado un laboratorio che trasforma la cannabis in vari prodotti da destinare a sportivi ma non solo, il suo obiettivo è quello un giorno di poter realizzare nuovi farmaci derivati ​​dalla Marijuana che possano aiutare gli sportivi che soffrono di dolori cronici, ma in generale a tutte le persone che soffrano anche a causa di problemi legati al sistema nervoso.

0 comentarios

Escribir un comentario

Los comentarios son moderados