Cannabis Terapeutica e Ricreativa: quali Stati legalizzeranno nel 2017?

Cannabis Terapeutica e Ricreativa: quali Stati legalizzeranno nel 2017?

 

Il nuovo anno vedrà diversi Países, a livello globale, aprire alle politiche della legalizzazione della Cannabis, sia a uso Terapeutico che ricreativo.

L'aspetto Terapeutico è quello che maggiormente calamita le attenzioni di molti, viste le molteplici proprietà di questa pianta e delle possibilità di supporto alle owner singole esigenze.

Mentre en Italia la legge sulla Legalizzazione è finita nel dimenticatoio rinviata lo scorso agosto 2016 ad ottobre e poi ancora rinviata non rientra tra le priorà del Governo per il 2017, il rischio concreto è che tutto sarà rinviato dopo le elezioni, verosimilmente parliamo del 2018.

En este escenario le singole Regioni si muovono singolarmente atraído le Asl e il Laboratorio Militare di Firenze sta rifornendo le farmacie italiane dei primi prodotti a base di Cannabis.

Gli Stati Uniti ed il Canadá rappresentano, probabilmente, in questo moment i due Paesi ed il mercato di riferimento per la legalizzazione della Cannabis, sia a livello Terapeutico che ricreativo.

Agli Stati che hanno già aperto alla Legalizzazione se ne aggiungono altri intenzionati a cogliere le oportunità.

En Deleware la legalizzazione della marijuana ad uso ricreativo sarà discussa in questi primi mesi del 2017.

Il senatore Margaret Rose Henry, durante un incontro Medical Marijuana Act Organismo di Vigilanza nel mese di ottobre, ha anunciado la novità, essendo lei stessa responsabile della stesura di legge sulla Marijuana medica dello Stato.

Anche il Rhode Island si prepara alla legalizzazione "Stiamo valutando", ha detto il Governatore del Rhode Island Raimondo, il quale ha sottolineato di essere favorevole alla legalizzazione se ciò significa dotarsi di uno strumento per la sicurezza delle persone, dei bambini e prevenire qualsiasi tipo di malattia per le persone.

En Nueva Jersey, el nonostante del gobierno guidato da Chris Christie è contrario alla legalizzazione della marijuana, i legistori sono pronti a valutarne le possibilità.

Dopo una visita “esplorativa” en Colorado scorso ottobre per valutare l'impatto che la legalizzazione ha avuto sullo Stato, il senatore Nicholas Scutari, che era una parte della delegazione, si aspetta un cambio di passo nel 2017. "Vogliamo imparare dalle loro esperienze e migliorare il più possibile. Questo non è uno scherzo ... ci sono un sacco di soldi e grandi risparmi per lo Stato ”.

La lista de Stati pronti a legalizzare si allunga perché oltre ai già citati sono pronti ad aprire al mercato della Cannabis anche il Texas, Virginia, Kentucky, New Mexico, Vermount e Missouri.

0 comentarios

Escribir un comentario

Los comentarios son moderados