I 5 "miti" de sfatare sulla Cannabis

I 5 "miti" de sfatare sulla Cannabis

 

En Italia con il nuovo anno si fa un gran parlare di Cannabis, nelle farmacie italiane sono arrivati ​​i primi prodotti, realizzati nel Laboratorio Militare di Firenze, quella che è stata denominata come "Cannabis di Stato".

Se in ambito Terapeutico sembrano esserci passi in avanti, anche se restano le contraddizioni, dall'altra parte abbiamo una legislazione ferma al palo con una proposta di Legalizzazione affossata sul finire del 2016 e non ritenuta una priorà da parte del Governo nonostante il lavoro dell ' intergruppo parlamentare che in maniera trasversale ha avanzato la proposta di Legge.

En este escenario e en attesa di quello che accadrà nel 2017 en Italia cerchiamo di sfatare cinque miti sulla cannabis.
 
1 - Legalizzazione: En Italia la Cannabis è legale per uso terapeutico o medico, non per uso ricreativo, non c'è stata alcuna dependalizzazione o liberalizzazione. La Cannabis destinata ai pazienti proviene de dalla coltivazione realizzata nel Laboratorio Miliare di Firenze e in parte dall'Olanda, en quanto la produzione italiana è ancora insufficiente per coprire il fabbisogno nazionale.
 
2 - Effetti: Chi asume Cannabis asume un comportamento di totale desinteresse nell'assumere responsabilità o impegni: è ovvio che prima di cominciare mansioni importanti e impegnative che richiedono concentrazione non è consigliabile fumarsi una canna così come non è consigliabile asumere . Su questo caso è stato condotto uno studio pubblicato su Psicatría Jama dal titolo "Efectos del consumo de cannabis en el comportamiento humano, incluida la cognición, la motivación y la psicosis: una revisión".
 
3 - Adquisición: La cannabis Terapeutica può essere aquistata semper e solo con ricetta medica redatta da un qualsiasi medico, sia esso di base, specialista, pediatra, ecc.
 
4  - “Droga di passaggio”: sono in molti ancora coloro che sostengono che la Cannabis sia solo l'inizio di un percorso verso altri tipi di droghe. Secondo uno studio descritto su "Psichiatria e dipendenze" non esisterebbero delle sostanze che funzionino da “ponte di passaggio” o meglio sono molte più le persone con il loro carattere a decidere di passare da una sostanza all'altra e quindi l'effetto “ponte” non verrebbe svolto dalla sostanza in se.
 
5 - Terapia: Sull'aspetto Terapeutico della Cannabis in molti c'è ancora confusione, la Cannabis agisce lenendo i dolori e migliorando le condizioni delle terapie e quindi quelle dei pazienti. Al momento nessun esperto afferma che la Cannabis guarisce, sebbene gli studi in questo senso continuano e nonostante gli ottimi risultati ottenuti fino ad oggi su alcuni casi. [Leer]

0 comentarios

Escribir un comentario

Los comentarios son moderados