Sport, fa bene usare la Cannabis?

Sport, fa bene usare la Cannabis?

 

Lo Sport è un toccasana per il corpo e la mente, contribuisce a prevenire problem seri come l'obesità, malattie cardiovascolari, diabete e non di secondaria importanza aiuta a combattere lo stress! 

Contrariamente al pensiero popolare, non sono solo le endorfine (i composti che ti fanno sentire bene dopo l'esercizio fisico) che rendono l'attività fisica così straordinaria.
Citando uno studio del 2003 condotto dall 'Universidad de washington, l'esercizio attiva il sistema endocannabinoide in maniera similar alla pianta di Cannabis.

Il sistema endocannabinoide è un gruppo di lipidi (grassi) e recettori delle cellule ai quali i cannabinoidi (come il THC e CDB) si legano all'interno del corpo. Questo contribuisce ad alleviare il dolore, il controllo dell'appetito, ed influenza l'umore e la memoria.
 
Il corpo produce naturalmente i propri cannabinoidi durante l'esercizio fisico e nello studio citato i ricercatori hanno scoperto che i cannabinoidi prodotti dall'uomo aumentano con l'aumento dell'esercizio.

 

         

 

"Assumo il CBD prima di allenarmi" afferma Pierluigi Catalano, l'atleta griffato Enecta che pratica Sport da semper "Dall'età di 5 anni pratico sport, ho praticato gli sport più disparati, dalle arti marziali passando al canottaggio, il calcio, nuoto , canasta, atletica leggera, paloma ho conseguito tanti anni fa il titolo di campione regionale sulla corta distancia di 80 mt piani ”. 

 

Pierluigi come semper più atleti stanno facendo soprattutto oltreoceano, si avvale del CBD per completare al meglio i propri allenamenti e perfezionare la preparazione in vista delle gare, senza tralasciare nulla, curando ogni particolare.

I Giochi olimpici di Rio 2016 sono i primi ad avere una nuova regolamentazione per la Cannabis.

Il limite imposto dall 'agenzia mondiale antidopaje (AMA) è stato introdotto per distinguere i consumatori attivi da quelli passivi.

Questo non significa che gli atleti possano usare cannabis nel giorno di una gara, Ben Nichols, Agencia antidoping: “Le nostre informazioni ci suggeriscono che la nuova soglia è un tentativo di assicurare che nelle competizioni venga rilevato l'uso contestuale, e non l'uso nei giorni o nelle settimane precedenti o sucesivamente ”.

0 comentarios

Escribir un comentario

Los comentarios son moderados